Cos’è l’A.M.O.R.C.

L’A.M.O.R.C. è un’organizzazione filosofica, iniziatica e tradizionale fondata nel 1915 che perpetua nel mondo moderno un insegnamento trasmesso dagli Iniziati attraverso i secoli fin dalla più remota Antichità. Non essendo una religione, riunisce membri appartenenti a tutte le confessioni religiose e lascia a ciascuno la possibilità di seguire liberamente il suo credo. È totalmente apolitica e riunisce uomini e donne di tutte le estrazioni sociali. Non è una setta e promuove da sempre la libertà di coscienza quale fondamento della sua filosofia.  

ll motto dell’A.M.O.R.C. è La più ampia tolleranza nella più rigorosa indipendenza. Non è legato infatti a nessuna Organizzazione, eccetto l’Ordine Martinista Tradizionale, movimento filosofico con sede presso la Grande Loggia dell’Ordine, che perpetua l’insegnamento di Louis-Claude de Saint Martin, grande filosofo del 18mo secolo. L’Ordine della Rosa-Croce, pur essendo molto attento a preservare la propria indipendenza, esprime un punto di vista assolutamente tollerante nei confronti di tutti gli altri movimenti spirituali e tradizionali, poiché il suo ruolo non è giudicare o criticare, ma solo trasmettere il suo insegnamento a coloro che lo cercano.  

L’insegnamento

L’insegnamento dell’A.M.O.R.C. è spoglio di ogni dogma e non comporta alcun credo settario. Il rosacrociano, fin dall’inizio della sua affiliazione, è invitato a rimanere un punto interrogativo vivente in rapporto alla conoscenza che gli viene trasmessa È libero di rifiutare i principi contrari alla propria comprensione personale e quelli che non incontrano la sua approvazione. Scopo del rosacrocianesimo è infatti indurre i membri a porsi delle domande piuttosto che fornire delle risposte categoriche sui vari argomenti. Questo approccio coltiva uno spirito tollerante e pone le basi di una personalità indipendente nella scelta delle proprie convinzioni filosofiche. 

In accordo con il motto, uomini e donne godono di una condizione di totale uguaglianza all’interno dell’Ordine. Come nei cicli anteriori, anche oggi non esiste nell’A.M.O.R.C. segregazione o discriminazione in materia di sesso, razza, nazionalità o religione.