Storia del Rosacrocianesimo

(tratta dal volume: Rose-croix: Histoire et mystères di Christian Rebisse)

II- I secolo a.C.

sviluppo dell’alchimia greco-egiziana; insegnamenti del filosofo Bolo di Mende

140 d.C.

Claudio Tolomeo scrive ad Alessandria d’Egitto il Tetrabiblos, trattato in cui vengono codificati i principi dell’astrologia

III secolo d.C.

Giamblico, filosofo neoplatonico, viene iniziato ai riti caldei e egiziani. Scrive il De mysteriis Aegyptiorum, Chaldaeorum et Assyriorum (‘I misteri degli Egizi, dei Caldei e degli Assiri’)

383 d.C.

l’imperatore Teodosio promulga un editto in cui mette al bando tutti i culti non cristiani, decretando così la fine della religione egiziana. Il tempio di Iside a File resta tuttavia attivo fino alla metà del sesto secolo.

VI secolo

compare il libro De secretis naturae, attribuito a Balinus/Apollonio di Tiana, che contiene riferimenti alla tavola di smeraldo e a Ermete Trismegisto

XII secolo

pubblicazione in Provenza del Sefer ha-Bahir (Libro dell’Illuminazione), prima opera cabalistica.

Introduzione in occidente dell’alchimia, della magia e dell’astrologia, grazie alla diffusione dei testi arabi tradotti in Spagna.

Fine del XII secolo

Moshe ben Shem-Tov (Moses de Leon) scrive il Sefer ha-Zohar, (Libro dello Splendore)

1471

Marsilio Ficino traduce in latino dal greco il Corpus Hermeticum prima di dedicarsi alla traduzione dei dialoghi di Platone

1494

Johannes Reuchlin pubblica il De verbo mirifico, opera fondamentale della cabala giudaico-cristiana, e primo testo europeo interamente dedicato agli studi cabalistici.

1510

Heinrich Cornelius Agrippa von Nettesheim scrive l’opera in tre volumi De occulta philosophia, stampata per la prima volta a Parigi nel 1531

1558

Lo Zohar viene pubblicato a Mantova, e due anni dopo a Cremona

1564

John Dee pubblica l’opera Monas Hieroglyphica

1589

Johannes Huser inizia a Basilea la pubblicazione delle opere complete di Paracelso.

1603

Lazarus Zetner inizia la pubblicazione del Theatrum Chemicum, vera e propria enciclopedia alchemica in sei volumi

1604

Simon Studion completa la Naometria nova

1608

Si forma il Circolo di Tubinga, che riunisce tra gli altri Tobias Hess, Abraham Hozl, il pastore Vischer e Johann Valentin Andreae

1610

Il manoscritto della Fama Fraternitatis (primo manifesto rosacrociano) circola nella regione austriaca del Tirolo. La prima testimonianza relativa alla Fama in un’opera a stampa è del 1611, nell’Apologia contra Hippolyte Guarinoni di Adam Haselmeyer

1614

Il filologo Isaac Casaubon dimostra che il Corpus Hermeticum non è di origine egiziana.

1614

Pubblicazione a Kassel della Fama Fraternitatis Rosae Crucis, primo manifesto rosacrociano

1615

Pubblicazione a Kassel della Confessio Fraternitatis, secondo manifesto rosacrociano

1616

Pubblicazione delle Nozze chimiche di Christian Rosenkreuz, terzo manifesto rosacrociano

1616

Robert Fludd pubblica la Apologia Compendiaria Fraternitatem de Rosea Cruce suspicionis et infamiae maculis aspersam veritatis quasi Fluctibus abluens et abstergens (ovvero Apologia riassuntiva che ripulisce e lava per così dire con i flutti della verità la Fraternità Rosa Croce cosparsa di sospetti e macchie d’infamia. Fluctibus era anche il nome latinizzato scelto da Fludd). Cominciano le controversie tra i filosofi europei riguardo al rosicrucianesimo.

1623

Comparsa sui muri di Parigi dei manifesti che cominciano con le parole “Noi, deputati del Collegio principale della Rosa Croce…”

1623

Gabriel Naudé pubblica l’opera Instruction à la France sur la vérité de l’histoire des Frères de la Roze-Croix.

1630

Petrus Mormius, nell’opera Arcana totius naturae secretissima, nec hactenus unquam detecta, a collegio Rosiano in lucem produntur ( ‘Misteri segretissimi dell’intera natura, finora mai svelati, portati alla luce dal collegio Rosiano’), menziona l’Aurea Rosacroce

1638

Primo accostamento del Rosacrocianesimo alla Massoneria, in un poemetto di Henry Adamson pubblicato a Edimburgo

1641

Comenio (il ceco Jan Ámos Komenský) pubblica l’opera Via Lucis, in cui i manifesti rosacrociani vengono apertamente discussi

1694

Un gruppo di pietisti tedeschi guidati da Johannes Kelpius salpa per il nuovo mondo a bordo della Sarah Maria Hopewell

1710

Sincerus Renatus (Samuel Richter) pubblica Die warhaffte und vollkommene Bereitung des philosophischen Steins der Brüderschafft aus dem Orden des Gülden- und Rosen-Creutzes (‘La vera e perfetta preparazione della pietra filosofale della Confraternita dell’Ordine della Rosa Croce d’Oro’), che include un’appendice riguardante le regole e le leggi che disciplinavano il funzionamento della Confraternita

1717

Creazione della Gran Loggia di Londra e di quella di Westminster. Nascita della Massoneria

1723

Pubblicazione delle Costituzioni di Anderson

1736

Prima edizione del Discorso di Ramsay (nascita del Rito Scozzese)

1757

Prima attestazione dell’esistenza del grado di Cavaliere della Rosa-Croce (presso la Loggia Enfants de la Sagesse et Concorde)

1777

Johann Rudolf von Bischoffswerder e Johann Christophe Wölner fondano l’Ordine della Rosa Croce d’Oro d’Antico Sistema (con riferimenti all’alchimia, all’antico Egitto e agli Esseni)

1783

Il medico tedesco Franz Anton Mesmer fonda la Società dell’Armonia

1784

Cagliostro fonda a Lione la loggia La Sagesse triumphante (massoneria di rito egizio)

1784

Convento dei Filaleti a Parigi (1784-1787)

1785

Pubblicazione ad Altona (nei pressi di Amburgo) dell’opera Geheime Figuren der Rosenkreuzer, aus dem 16ten und 17ten Jahrhundert (Simboli segreti dei Rosacrociani del 16mo e 17mo secolo). Si tratta del più importante testo rosacrociano pubblicato dopo i manifesti

1806

Alexandre Du Mège fonda a Tolosa un rito egizio denominato Les amis du désert (Gli amici del deserto)

1814

I fratelli Bédarride danno vita al Rito di Mizraim (Massoneria di rito egizio: 1814-1856)

1838

Jean-Étienne Marconis de Nègre esce dal Rito di Mizraim e fonda il Rito di Memphis. I due riti saranno riunificati nel 1881 da Giuseppe Garibaldi

1842

Sir Edward Bulwer-Lytton pubblica Zanoni, romanzo iniziatico rosacrociano

1847

Le esperienze delle sorelle Fox, a Hydesville, NY, segnano la nascita del movimento spiritista negli Stati Uniti

1856

Allan Kardec pubblica Le Livre des Esprits (Il Libro degli Spiriti), il testo-chiave dello spiritismo

1856

Éliphas Lévi pubblica Dogme et ritual de la haute magie (‘Dogma e rituale dell’alta magia’). Nascita dell’occultismo

1861

P. Beverly Randolph fonda negli Stati Uniti la Fraternitas Rosae Crucis

1866

Robert Wentworth Little fonda la Societas Rosacruciana in Anglia

1866

Espansione in Nord America del movimento del New Thought ad opera dei discepoli del suo fondatore, Phineas Parkhurst Quimby

1868

P. Beverly Randolph fonda la Hermetic Brotherhood of Luxor (‘Confraternita ermetica di Luxor’: 1864-1874)

1875

Mary Baker Eddy pubblica Science and Health with Key to the Scriptures (Scienza e salute con la chiave delle scritture), il testo di riferimento della Christian Science (Cristianesimo Scientista).

1875

Nascita della Società Teosofica per opera di Henry Steel Olcott e Helena Petrovna Blavatsky.

1878

Firmin Boissin inizia Adrien Péladan alla Rose-Croix di Tolosa.

1882

Nascita a Londra della Society for Psychical Research (Società per la Ricerca Psichica)

1887

Stanislas de Guaita e Joséphin Péladan fondano l’Ordre Kabbalistique de la Rose-Croix. (Ordine Cabbalistico della Rosa-Croce)

1887

S.L. Mathers, W.W. Westcott, and W.R. Woodman fondano l’Hermetic Order of the Golden Dawn (Ordine Ermetico dell’Alba Dorata: 1887-1888)

1888

Franz Hartmann, segretario di Helena Blavatsky, fonda a Dresda l’Esoterischen Orden von Rosenkreuz (Ordine esoterico della Rosa-Croce)

1889

Il medico ed esoterista francese Gérard Encausse (Papus) fonda la rivista L'Initiation, organo dell’Ordine Martinista

1891

Joséphin Péladan lascia l’Ordre Kabbalistique per fondare l’ Ordre de la Rose-Croix catholique et esthétique du Temple et du Graal

1892

Prima edizione a Parigi del Salon de la Rose-Croix, rassegna d’arte rosacrociana.

1909

Harvey Spencer Lewis riceve a Tolosa l’iniziazione all’Ordine della Rosa-Croce

1909

Il teosofo Carl Louis von Grasshoff (Max Heindel) fonda a Seattle la Rosicrucian Fellowship

1912

Annie Besant, Marie Russak, e H. Wedgwood fondano a Londra il Temple of the Rosy Cross (Tempio della Rosa Croce)

1913

Rudolph Steiner lascia la Società Teosofica e fonda la Società Antroposofica

1915

Nascita negli Stati Uniti dell’A.M.O.R.C. - Ancient and Mystical Order of the Rose Cross (Antico e Mistico Ordine della Rosa Croce), ad opera di Harvey Spencer Lewis

1915

Arthur Edward Waite fonda in Inghilterra la Fellowship of the Rosy Cross (Compagnia della Rosa Croce)

1915

Demetrius Platon Semelas e Maria Routchine-Dupré fondano al Cairo l’Ordre du Lys et de l’Aigle (Ordine del Giglio e dell’Aquila, o della Rosa-Croce d’Oriente)

1920

Heinrich Tränker fonda a Berlino il Collegium Pansophicum

1923

Émile Dantinne fonda in Belgio la Rose+Croix Universitaire

1924

Jan Leene (più tardi noto come Jan Van Rijckenborg) si unisce alla sezione olandese della Rosicrucian Fellowship di Max Heindel, di cui diventerà direttore. Nel 1935 lascerà la Rosicrucian Fellowship per dare vita all’Ordine dei Manichei, che diventerà in seguito l’attuale Lectorium Rosicrucianum - Scuola Internazionale della Rosacroce d’Oro

1929

Jean Mallinger, Étienne Dantinne, e Léon Lelarge danno vita all’Ordre Hermétiste tétramégiste.

1930

Zam Bothiva, al secolo Cesare Accomani, promuove in Francia il movimento dei Polaires

1934

Émile Dantinne, Victor Blanchard e Harvey Spencer Lewis organizzano a Bruxelles la F.U.D.O.S.I. - Fédération Universelle des Ordres et Sociétés Initiatiques (Federazione Universale degli Ordini e Società Iniziatiche)

1940

Il governo di Vichy decreta lo scioglimento e la messa al bando nella Francia occupata di tutte le società iniziatiche (come già avvenuto negli altri territori occupati dai nazisti)

1949

Le attività dell’A.M.O.R.C. riprendono in Francia sotto la guida di Jeanne Guesdon